Principali adempimenti del mese di aprile 2019

Elenchiamo di seguito i principali adempimenti in scadenza durante il mese di aprile 2019. Si prega di fare particolare attenzione ai termini di comunicazione dei dati allo studio.

Imposta di bollo sulle fatture elettroniche emesse dal 01/01 al 31/03/2019

La marca da bollo è un tributo alternativo all’IVA e va applicato esclusivamente in presenza di fatture emesse senza addebito dell’IVA di importo superiore ai 77,47 euro : l’imposta di bollo ammonta ad euro 2,00. Per le fatture emesse cartacee l’assolvimento avviene mediate apposizione sull’originale della fattura consegnata al cliente della marca da bollo acquistata presso i rivenditori autorizzati. Sulle altre copie della fattura va apposta la dicitura “imposta di bollo assolta sull’originale” indicando gli estremi identificativi della marca da bollo.

Con un recente decreto sono state riviste invece le modalità di versamento dell’imposta di bollo dovuta per le fatture elettroniche emesse dal 01/01/2019. Il particolare è ora disposto che il pagamento dell’imposta relativa alle fatture elettroniche emesse in ciascun trimestre è effettuato entro il 20 del mese successivo. Entro il 20/04/2019 andranno quindi pagate quelle relative al primo trimestre 2019. L’agenzia delle entrate rende noto l’ammontare dovuto con una specifica comunicazione all’interno dell’area riservata del contribuente sul sito internet che vi preghiamo di consultare e far avere allo studio entro il giorno 16/04/2019 per poter predisporre in tempo utile in modello F24 da inviare telematicamente.

Imposta di bollo sulle fatture elettroniche emesse dal 01/01 al 31/12/2018

I contribuenti obbligati ad assolvere in maniera virtuale la marca da bollo sulle fatture elettroniche senza IVA emesse nel 2018 sono tenuti ad effettuare il pagamento con il modello F24 entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio (per la maggior parte dei contribuenti quindi entro il 30 aprile 2019).

Vi chiediamo quindi gentilmente di comunicare allo scrivente studio il numero delle fatture elettroniche emesse nel 2018 “senza addebito dell’IVA” per le quali risulta necessario procedere al pagamento del modello F24 entro il 30/04/2019. Tale dato deve pervenire allo studio entro il 19/04/2019 per poter procedere alla predisposizione e all’invio telematico del pagamento in tempo utile.

Invio spesometro 2 semestre 2018

Il 30/04/2019 scade il termine per la presentazione dello spesometro (ex elenco clienti-fornitori) relativo al secondo semestre 2018. Per le ditte con contabilità interna i dati sono per la maggior parte già in possesso dello studio.  Le ditte con contabilità esterna devono provvedere a farci avere il file elaborato dal proprio gestionale mentre le associazioni sportive e le associazioni in regime speciale L.398/91 che non avessero già provveduto (vedi nostra mail del 12/02/2019) devono comunicare i dati allo studio tramite il file excel già inviato precedentemente (chi lo avesse perso e/o cancellato lo richieda alla mail segreteria@studioalb.com).

I dati devono essere inviato allo studio entro il 19/04/2019 per poter caricare ed inviare i dati in tempo utile.

Invio “esterometro” 1 trimestre 2019

A decorrere dal 01/01/2019 al fine di monitorare le operazioni estere è stato introdotto l’obbligo a carico dei soggetti residenti in Italia di trasmettere all’Agenzia delle Entrate i dati relativi alle cessioni di beni/prestazioni di servizi rese/ricevute verso/da soggetti non stabiliti in Italia. A regime la comunicazione andrà fatta entro la fine del mese successivo (aprile entro il 31/05/2019) ma per il primo trimestre 2019 la scadenza unica è il 30/04/2019

Dati da comunicare : Vanno comunicati  i dati completi del cedente/prestatore e dell’acquirente / committente, la data del documento, il numero del documento, la base imponibile, l’aliquota IVA e l’imposta o, in mancanza, la natura dell’operazione.

Soggetti esclusi dalla comunicazione obbligatoria :

  • minimi-forfettari,
  • agricoltori in regime di esonero ex art.34 ,
  • soggetti in regime forfettario ex legge 398/91 che nel 2018  hanno conseguito proventi per attività commerciali non superiori ai 65.000,00 euro

Sono escluse dalla comunicazione :

  • le operazioni per le quali è stata emessa bolletta doganale (importazioni e/o esportazioni)
  • le operazioni documentate da fattura elettronica.

Copia dei documenti delle operazioni effettuate con l’estero vanno inviati allo studio entro il 19/04/2019 per predisporre in tempo utile la comunicazione telematica.

Per facilitare la comunicazione di quanto sopra vi preghiamo di compilare ed inviare allo studio via mail l’allegato riepilogo. Il mancato invio della documentazione entro i tempi indicati presupporrà la mancanza di operazioni da comunicare.

Lo studio rimane a disposizione per eventuali altre indicazioni e/o informazioni.

Cordialmente.

Studio Alb srl