Cassa Integrazione COVID-19

Ai datori di lavoro che sospendono o riducono l’attività lavorativa per eventi riconducibili all’emergenza epidemiologica da COVID-19 si riconosce la possibilità di presentare domanda di concessione dei trattamenti di CASSA INTEGRAZIONE.
L’art. 1 del DL 104/2020 del 14.08.2020 ha rideterminato i periodi di cassa integrazione. Alla luce della nuova normativa è consentito l’accesso per un periodo di cassa integrazione di (9+9 settimane) a partire dal 13 luglio 2020 e fino al 31.12.2020, a prescindere dai periodi richiesti fino al 12 luglio 2020.

Le prime 9 settimane si possono chiedere senza alcun vincolo mentre per le seconde 9 settimane è previsto il versamento di un contributo addizionale calcolato sulla retribuzione persa dai dipendenti e in percentuale in base al calo del fatturato raffrontando il 1° semestre 2019 e il 1° semestre 2020.
Il contributo addizionale risulta pari al:

  • 9% se la riduzione del fatturato è inferiore al 20%;
  • 18% se non si è verificata alcuna riduzione di fatturato.

Il contributo addizionale non è invece dovuto dai datori di lavoro:

  • che hanno subito una riduzione di fatturato pari o superiore al 20%;
  • che hanno avviato l’attività di impresa successivamente all’1.1.2019;

appartenenti ai settori interessati dalle misure di chiusura delle attività economiche e produttive per fronteggiare l’emergenza epidemiologica in questione.

  • L’art. 12 del DL 137/2020 ha introdotto ulteriori 6 settimane, collocate nel periodo tra il 16.11.2020 e il 31.01.2021.
    Le nuove sei settimane sono riconosciute ai datori di lavoro :
    ai quali sia stata già interamente autorizzata la seconda tranche di 9 settimane (art. 1 del DL 104/2020), decorso il periodo autorizzato;
  • appartenenti ai settori interessati dalle misure di cui al DPCM 24.10.2020, di chiusura o limitazione delle attività economiche e produttive per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19.
    In relazione invece ai periodi di trattamenti di integrazione salariale precedentemente richiesti e autorizzati ai sensi dell’art. 1 del DL 104/2020, collocati, anche parzialmente, in periodi successivi al 15.11.2020, si prevede l’imputazione, ove autorizzati, alle 6 settimane introdotte dal DL 137/2020 “Ristori”.

La Cassa Integrazione viene riconosciuta in favore dei dipendenti già in forza al 09.11.2020.

Lo Studio rimane a disposizione per eventuali altre informazioni.

Studio Alb Srl