I protocolli di sicurezza per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19

Secondo quanto previsto dall’ultimo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri datato 26 aprile 2020, a partire dal 4 maggio potranno riprendere le attività manifatturiere, di costruzioni, di intermediazione immobiliare e il commercio all’ingrosso indicate nell’Allegato 3 al DPCM 26 aprile 2020, rispettando i contenuti del protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Allegato 6 – generale. Ulteriori protocolli sono stati stabili per specifici settori, quali i cantieri – Allegato 7 – per il trasporto e la logistica – Allegato 8 – e per il trasporto pubblico – Allegato 9. Parallelamente alle disposizioni nazionali, anche il Comitato provinciale di coordinamento in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro della PAT ha emanato nuove linee guida “INDIRIZZI PER LA GESTIONE DELL’EMERGENZA COVID-19 NELLE AZIENDE”. Lo stesso ha prodotto quattro protocolli di cui uno a livello generale e tre riferiti a specifici settori: – PROTOCOLLO SICUREZZA PAT GENERALE link: https://www.ufficiostampa.provincia.tn.it/content/download/167339/2934329/file/protocollo _generale_rev.3_-_300420-PDF.pdf – PROTOCOLLO PAT SICUREZZA CANTIERI link: https://www.ufficiostampa.provincia.tn.it/content/download/167340/2934335/file/protocollo _cantieri_rev2_300420-PDF.pdf – PROTOCOLLO PAT SICUREZZA MANIFATTURIERO link: https://www.ufficiostampa.provincia.tn.it/content/download/167338/2934323/file/protocollo _manifatturiero_ver.1_300420-PDF.pdf – PROTOCOLLO PAT SICUREZZA AGRICOLTURA E FORESTE link: https://www.ufficiostampa.provincia.tn.it/content/download/167341/2934341/file/protocollo _agricoltura_e_foreste_ver.1_300420_PDF.pdf È d’obbligo coordinare le disposizioni nazionali a quelle provinciali, pertanto:  Quando l’attività viene svolta IN PROVINCIA DI TRENTO, VALGONO I PROTOCOLLI P.A.T. A questi protocolli dovranno attenersi anche eventuali aziende provenienti da fuori provincia quando effettuano lavori in territorio trentino  Quando l’attività viene svolta FUORI PROVINCIA, VALGONO I PROTOCOLLI NAZIONALI, a meno che la regione in cui si va ad operare abbia adottato specifici protocolli, più restrittivi rispetto a quelli nazionali È doveroso ricordare l’importanza di leggere e applicare i relativi protocolli del proprio settore o, in mancanza di un protocollo specifico, quello generale. Si ricorda che la mancata attuazione del protocollo determina la sospensione dell’attività fino al ripristino delle condizioni di sicurezza. Lo Studio rimane a disposizione per eventuali altre informazioni.