Contributi alle imprese per percorsi di alternanza scuola – lavoro anno 2020

La Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Trento alla luce dell’istituzione del Registro nazionale per l’alternanza Scuola-Lavoro, per facilitare l’incontro domanda-offerta, promuovere l’iscrizione delle imprese nel Registro e incentivare l’inserimento di giovani studenti in tali percorsi, ha pubblicato un bando per l’assegnazione di un contributo alle imprese coinvolte in tali progetti.
Possono presentare domanda per ottenere i contributi le imprese che rispondano ai seguenti requisiti:
a) essere regolarmente iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio I.A.A. di Trento, attive e in regola con il pagamento del diritto annuale;
b) avere sede legale e/o unità locale in provincia di Trento;
c) non essere sottoposte a procedure concorsuali o a liquidazione e non trovarsi in stato di difficoltà;
d) essere iscritte al Registro nazionale alternanza Scuola-Lavoro (http://scuolalavoro.registroimprese.it);
e) non avere già beneficiato di altri contributi pubblici sui medesimi interventi agevolati;
f) aver regolarmente assolto gli obblighi contributivi previdenziali e assistenziali (DURC regolare);
g) avere legali rappresentanti, amministratori e soci per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall’art. 67 D. Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e s. (Codice delle leggi antimafia);
h) non essere fornitrici di beni e/o servizi, anche a titolo gratuito, con la C.C.I.A.A. di Trento.
Sono ammessi ad agevolazione i percorsi di alternanza scuola-lavoro effettuati e conclusi nel periodo compreso fra il 01/09/2019 e il 31/08/2020 con durata minima di 40 ore.
L’agevolazione prevede il riconoscimento di un contributo a fondo perduto modulato come segue:
• € 700,00 per il coinvolgimento fino a 2 studenti.
• € 1.500,00 per il coinvolgimento da 3 o più studenti.
Le domande di contributo, dovranno essere inviate nel periodo dal 04/05/2020 al 29/05/2020.
Il contributo verrà concesso in ordine cronologico di presentazione della domanda, dando precedenza alle imprese che non hanno usufruito dei contribuiti erogati negli anni precedenti.
Le imprese che invece hanno già beneficiato del contributo negli anni precedenti verranno prese in considerazione in coda alle precedenti casistiche fino a totale esaurimento delle risorse.
Alla luce di questo importante contributo lo Studio resta a completa disposizione per chiarimenti e indicazioni.