IMIS agevolazioni comunali

L’art. 7, comma 3, lettera b bis) della L.P. 14/2014, così come integrato dalla L.P. 06.08.2020 numero 6, ha previsto per l’anno 2020 la riduzione della base imponibile IMIS nella misura del 50 per cento per i fabbricati classificati nella categoria catastale D/2 e quelli iscritti in qualsiasi categoria catastale, destinati a stabilimento lacuale, fluviale o termale, agriturismo, struttura ricettiva all’aperto, ostello per la gioventù, rifugio alpino ed escursionistico, affittacamere, casa e appartamento per vacanze, bed and breakfast, esercizio rurale, case per ferie ed albergo diffuso.

La deduzione è applicabile esclusivamente ai fabbricati per i quali coincidono il soggetto passivo e il gestore dell’attività in esso esercitata.

Al fine di ottenere la riduzione, il soggetto passivo deve presentare al Comune una comunicazione che attesti la sussistenza di tali presupposti entro il termine di prescrizione del 30 settembre 2020.

Inoltre alcuni comuni della valle, tra i quali ad esempio Ville di Fiemme e Castello-Molina di Fiemme, hanno azzerato le aliquote IMIS per i fabbricati ad uso non abitativo. In caso di azzeramento non va presentata comunicazione.

Vi invitiamo quindi a contattare l’ufficio tributi del vostro comune per verificare la delibera e procedere eventualmente con l’invio della comunicazione.

Lo studio rimane a disposizione per eventuali altre informazioni e/o indicazioni.